è colpa dell'evoluzione

È tutta colpa dell’evoluzione! Perché le donne parlano tanto e gli uomini restano in silenzio

E in verità, a una donna basta conoscere bene un uomo, per comprendere tutti gli altri uomini; mentre un uomo può conoscere tutte le donne e non comprenderne neanche una. Comincio con questa frase della giornalista americana di inizio 900 Helen Rowland per esplicitare quello che tutte le donne pensano quotidianamente. Ci scommetto tutto quello che ho (stai tranquilla che non è poi tantissimo) che anche tu hai almeno una, due, tre amiche con le quali ti sei lamentata di un uomo presente nella tua vita (padre, marito, figlio, amante, non stiamo a sottilizzare). E la conclusione a cui siete

  more →
critica foto

Perché le critiche non portano mai niente di buono

Ho speso i migliori anni della mia vita a procurare ai miei simili i migliori divertimenti, per aiutarli a vivere meglio, e la ricompensa è stata la calunnia e tutta un’esistenza da braccato Non indovinereste mai chi ha pronunciato questa frase! Se analizziamo quello che c’è scritto ci viene in mente qualche personaggio che magari ha fatto del bene e non è stato compreso. Di ingiustizie è pieno il mondo e non ci meraviglierebbe sapere che qualche famoso o sconosciuto benefattore sia finito alla gogna per mano di qualche invidioso. Devo tuttavia contraddire questa teoria perché l’autore della frase altri

  more →
coca cola

Dagli studi sociali al successo delle pubblicità commerciali: come l’economia non può più fare a meno della psicologia.

Scegliere una pizza margherita o capricciosa, un abito rosso oppure nero, un ristorante, una bottiglia di vino? Quotidianamente riteniamo di effettuare delle scelte meditate, di essere completamente coscienti dei motivi che ci spingono verso un’azione piuttosto che un’altra. Ma è scientificamente  provato che non è così. Una percentuale che oscilla tra il 70% e il 90% dei nostri comportamenti deriva da reazioni automatiche, totalmente indipendenti da ogni forma di ragionamento. Così su due piedi fa tremare le ginocchia. Che significa? Non siamo padroni delle nostre decisioni? In parte sì ma per una buona ragione. Viviamo in società ed ambienti altamente

  more →
3 cervelli

Non puoi neanche immaginare quanti cervelli abbiamo: la teoria evoluzionistica del Prof. Paul MacLean che rivoluziona la comunicazione

Quando per la prima volta durante una conferenza ho sentito parlare della teoria del “Triune Brain” sono rimasta affascinata e non ho potuto fare a meno di approfondire l’argomento. Il Dott. MacLean era (è venuto a mancare nel 2007) un medico e neuroscienziato americano che ha applicato la teoria evoluzionistica al nostro sistema cerebrale. In parole povere (per quanto possibile) lo sviluppo della nostra mente ha seguito tutto un percorso di sviluppo durante l’evoluzione dell’essere umano aggiungendone al primo sistema neuronale altri, via via che le funzioni e la crescita dell’uomo aumentava nei millenni. Questo ha portato il Dott. MacLean

  more →
sheep-2372148_1920

5 sorprendenti motivi per cui una comunicazione non funziona

Non è mai facile cominciare dal nulla a parlare con qualcuno ma a volte questo si rende assolutamente necessario. A volte ci capita di doverlo fare per non restare isolati, altre per educazione, altre ancora perché aneliamo sinceramente comunicare con quella persona piuttosto che con qualcun altro. Ma di cosa parlare? Qualcuno una volta suggeriva che parlare del tempo e della salute ti permetteva di attaccare bottone praticamente con chiunque. Ma oggi mi sento costretta a dissentire. Con il clima non si capisce più nulla e “non esistono più le mezze stagioni” ormai è la prassi. Per l’argomento salute forse

  more →
gestione del tempo 2

La guida definitiva per la gestione del tempo (parte seconda)

Ci siamo lasciati con il post precedente chiarendo il concetto che per una migliore gestione del tempo dobbiamo avere idee precise di ciò che vogliamo raggiungere. Se hai un obiettivo specifico e sei pronto a non farti distrarre e mettere in modalità aereo il cellulare, possiamo partire con l’applicazione delle 4 leggi principali per organizzare al meglio la nostra giornata. Principio di Pareto Conosciuto anche come 80/20, nella sua teorizzazione il famoso economista e sociologo italiano, a conclusione di continue osservazioni ha rilevato che l’80% dei nostri sforzi produce soltanto il 20% dei nostri risultati e viceversa. Applicabile sia nel

  more →
reciprocità

Tutto quello che ancora non sai per comunicare al meglio. La prima regola della persuasione: la reciprocità

Il primo suggerimento per la persuasione è la regola della reciprocità. In parole povere:  siamo meglio predisposti a dire sì se abbiamo un debito con chi ce lo chiede. Sembra veramente una banalità e ti starai senz’altro dicendo che non avevi bisogno di leggerlo su internet. Giusto, tutto vero. Tuttavia il fatto che sia, diciamo così, un luogo comune non ci indice ad utilizzare questa regola con caparbietà e accuratezza tutte le volte che ne avremmo bisogno. Se qualcuno ci ha già fatto un dono tendiamo a ricambiare questa cortesia con maggiore disponibilità nei suoi confronti. Se un amico ti

  more →
persuasione

Perché devi assolutamente conoscere tutto sulla persuasione

Anni fa vagavo annoiata nella libreria di un aereo porto italiano, non ricordo neanche quale, quando decisi di acquistare un libro per passare le successive ore di viaggio. Cercavo qualcosa di entusiasmante ma di piccolo, di scorrevole, non un romanzo e fui attratta da un libricino verde chiaro che mi fissava: “le armi della persuasione” di Robert Cialdini. Il retro di copertina mi informava che questo libro “svela i meccanismi con cui siamo indotti, anche quando non vorremmo farlo, a dire di sì”. Mi convinse e lo comprai. Avevo già detto sì e neanche lo sapevo. Non fu sufficiente il

  more →
il principio di Zeigarnik

Passare all’azione: il principio di Zeigarnik ci dà una mano

Ti sei mai stupito di ripensare sempre alla stessa situazione, che sia professionale o amorosa? È una sensazione strana, come se ci fosse un legame che non ti permette di girare pagina e andare avanti sino a quando non porti a termine un certo compito. Se non è capitato a te certamente conosci qualcuno che si è trovato in questa condizione di stallo, un limbo da cui sai che devi uscire ma non sai come. Ma cosa ci prende? Cosa non ci permette di guardare al futuro con uno sguardo positivo e lasciarsi tutto alle spalle? La soluzione o forse

  more →
dimmi cosa indossi e ti dirò chi sei

Dimmi cosa indossi e ti dirò chi sei?

Sembra una frase da prestigiatore ma non lo è. Nella comunicazione cosa indossiamo e come lo indossiamo può fare molta differenza. Ognuno di noi ha il suo stile: casual, sportivo, comodo, elegante, eccentrico, stiloso. Ognuno riporta nel suo abbigliamento una parte di sé, del proprio modo di pensare, di vedere il mondo, di vivere. Soprattutto ognuno si veste in base a cosa pensa di se stesso e allo stato d’animo con cui si è alzato quel mattino. Prova a pensarci…come sei vestito oggi? E come ti senti? A meno che tu non debba usare una divisa (uniforme militare, tuta da

  more →